Home

Bando Promocoop 2013

BANDO PROMOCOOP 2013 - Fino a € 1549,37 per nuove Cooperative

 Scadenza: 31.12.2013

requisiti: Cooperative costituite a partire dal 01.01.2013 e sino al 31.12.2013

più informazioni

Aderisci all'UNCI

Aderisci All'UNCI

Scarica la modulistica di adesione.

più informazioni

Articoli correlati

Cooperative: Nuova Marcora - Domande dal 20 luglio 2015 PDF Stampa E-mail

Al fine di favorire lo sviluppo economico e la crescita dei livelli di occupazione nel Paese, con decreto del Ministro dello sviluppo economico 4 dicembre 2014 è stato istituito, ai sensi di quanto previsto all’articolo 1, comma 845, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e successive modificazioni e integrazioni, un apposito regime di aiuto finalizzato a promuovere la nascita e lo sviluppo di società cooperative  di piccola e media dimensione.

Leggi tutto...
 
21 Luglio 2015 - Presentazione "Scenari Cooperativi" PDF Stampa E-mail


21_luglioSi terrà il 21 luglio 2015, alle ore 11.00, presso la sala Li Madou della Regione Marche - Via Gentile da Fabriano, 2/4 - Ancona, la presentazione dell'Indagine realizzata dall'Istituto SWG dal titolo "Scenari Cooperativi" - Il Ruolo delle Cooperative per l'economina e la società marchigiana.

L'indagine, realizzata grazie al contributo della Regione Marche (L.R. 5/2003 - art. 8, lett. b - Annualità 2014), verrà illustrata da Enzo Risso, Direttore Scientifico SWG.

Attachments:
FileFile size
Download this file (21_luglio.pdf)21_luglio.pdf808 Kb
 
Convocazione Consiglio Direttivo UNCI Marche 15.07.2015 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Luglio 2015 00:00

Il Consiglio Direttivo della Federazione Regionale Marchigiana dell’UNCI è convocato, presso la sede dell’Associazione, in Macerata, Via Lorenzoni 18 (4° piano), per  il giorno Mercoledì 15 Luglio 2015, alle ore 08.00, in prima convocazione e , alle ore 09.30, in seconda convocazione.

Tra gli argomenti all'ordine del giorno: Relazione del Presidente e Attività dell’Associazione e prospettive future: determinazioni conseguenti.

Cordiali saluti.

Il Presidente Regionale - Dott. Francesco D'Ulizia

 
30 Giugno 2015 UNCI - Scadenza Pagamento Contributo di Revisione Enti Cooperativi 2015-2016 PDF Stampa E-mail

Si rende noto che il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato il Decreto 20 febbraio 2015, relativo alla determinazione del contributo di revisione dovuto dagli enti cooperativi per il biennio 2015/2016. Tale contributo deve essere versato entro il 30 Giugno 2015.

Il Contributo di Revisione dovrà essere versato solo ed esclusivamente ad UNCI Nazionale cosi come indicato nell'allegata nota UNCI Nazionale.

N.B.: Il Contributo di Revisione non può essere versato con Modello F24

 

 
Europa Finanzia - Bandi in Scadenza PDF Stampa E-mail

UNCI Marche ed Europa Finanzia SRL vi informano che sono in chiusura delle importanti misure agevolative per le imprese che abbiano depositato marchi e/o brevetti.

Vi esponiamo qui di seguito le condizioni principali di accesso ai bandi. Le domande non hanno scadenza, ma possono essere presentate a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Attachments:
FileFile size
Download this file (Unci - Marchi e brevetti.pdf)Unci - Marchi e brevetti.pdf309 Kb
 
CORSO: “SISTEMAZIONE SPAZI VERDI” - Iscrizioni entro il 02.02.2015 PDF Stampa E-mail

CORSO: “SISTEMAZIONE SPAZI VERDI” SCHEDA 189680 (CODICE TABULATO QUALIFICHE REGIONALI TE 7.5.1.1 B/AI) - Finanziato dalla Provincia di Macerata con D.D. n. 1024/VI/2014 e D.D. 998/VI/2014, POR Marche Ob. 2 FSE 2007/2013 ASSE III Obiettivo specifico G, cod. Siform n. 189680

CLICCA QUI PER SCARICARE LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ED IL CV DA COMPILARE

CLICCA QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA DEL CORSO

Sono aperte le iscrizioni al corso gratuito di formazione professionale “SISTEMAZIONE SPAZI VERDI” SCHEDA 189680 (codice tabulato qualifiche regionali TE 7.5.1.1 B/AI) Finanziato dalla Provincia di Macerata con D.D. n. 1024/VI/2014 e D.D. 998/VI/2014, POR Marche Ob. 2 FSE 2007/2013 ASSE III Obiettivo specifico G, cod. Siform n. 189680

SOGGETTO PROMOTERE:
CENTRO FORMAZIONE MARCHE S.C.A R.L. – Via I° Maggio , 156 – Ancona

DURATA A SEDE DEL CORSO:
Il corso, della durata di 100 ore, si svolgerà a Corridonia (MC), Contrada Cigliano - la Cooperativa Sociale PARS: Villaggio San Michele. Le lezioni avranno inizio il 18 febbraio 2015

REQUISITI DI ACCESSO:
- Età superiore a 18 anni; - Disoccupati/inoccupati da almeno 12 mesi (DGR n. 491/2008); - Titolo di studio: Diploma di Istruzione Secondaria Superiore.

Il corso è GRATUITO. La domanda di partecipazione dovrà essere redatta su apposito modulo denominato “Allegato 9”, scaricabile dal sito internet www. sidagroup.com – Sezione news e presentata unitamente alla seguente documentazione: - copia di un documento di identità (patente o carta di identità) firmato in originale; - curriculum vitae firmato in originale e redatto ESCLUSIVAMENTE utilizzando il modulo denominato “Allegato 16” (disponibile presso gli uffici dell’ente o scaricabile dal sito internet: www. sidagroup.com – Sezione news); - certificato del Centro per l’impiego che attesti la condizione di disoccupazione La documentazione richiesta dovrà pervenire, a pena di esclusione, per mezzo di raccomandata A/R entro il 02 FEBBRAIO 2015 al seguente indirizzo: CENTRO FORMAZIONE MARCHE s.c.a.r.l. - Via I Maggio, n 156 - 60131 Ancona Rif. Scheda 189680 tel. 07128521, fax 0712852245 e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Leggi tutto...
 
Legge di stabilità 2015 - No ad affidamenti diretti per Coop. Sociali di Tipo B PDF Stampa E-mail

La presente per comunicarVi che nella Legge di Stabilità 2015 (legge n. 190/2014), sono state introdotte alcune modifiche alla legge n. 381 del 1991 istitutiva delle Cooperative Sociali.

In particolare, tali modifiche, riguardano il testo dell’art. 5, comma 1 della citata legge che prevedeva che “gli enti pubblici possono, anche in deroga alla disciplina in materia di contratti della pubblica amministrazione, stipulare convenzioni con le cooperative che svolgono le attività di cui all'articolo 1, comma 1, lettera b)[1], per la fornitura di beni e servizi diversi da quelli socio-sanitari ed educativi, purché finalizzate a creare opportunità di lavoro per le persone svantaggiate”.

Il Nuovo testo della norma, modificata dal comma 610 dell’art.1 della Legge di Stabilità 2015 (legge n. 190/2014), infatti, prevede che: “al comma 1 dell'articolo 5 della legge 8 novembre 1991, n. 381, e' aggiunto, in fine, il seguente periodo: «Le convenzioni di cui al presente comma sono stipulate previo svolgimento di procedure di selezione idonee ad assicurare il rispetto dei principi di trasparenza, di non discriminazione e di efficienza».

In base a tale norma, dunque, le Pubbliche Amministrazioni e gli enti ad esse assimilati, non potranno più effettuare affidamenti diretti alle Cooperative Sociali di Tipo “B” dovendo ricorrere a iter di scelta basati su criteri comparativi di più offerte.

In breve forniremo ulteriori delucidazioni sulla norma in questione e sulle implicazioni della medesima sull’attività delle cooperative sociali di inserimento lavorativo.

Nel frattempo, siamo a Vs, disposizione per qualsiasi chiarimento dovesse occorrere.



[1] Le cooperative Sociali di Inserimento Lavorativo

 

 
Legge di stabilità 2015 – Sintesi novità sul lavoro PDF Stampa E-mail

Nella Legge di Stabilità 2015 (legge n. 190/2014), sono state introdotte alcune misure e agevolazioni in materia di lavoro che vanno collegate anche alla delega (legge n. 183/2014) concessa al governo in materia di riforma del Mercato del Lavoro.

In particolare, si evidenzia lo stretto nesso tra i due provvedimenti nelle nuove disposizioni finalizzate ad incentivare il contratto a tempo indeterminato. Sono previste, poi, ulteriori misure per favorire le nuove assunzioni, ad esempio tramite la deducibilità IRAP ed il credito d’imposta per profili altamente qualificati esteso fino al 2019.

In attesa di redigere un apposito approfondimento, riproduciamo di seguito una sintesi delle principali novità in materia (tratta dal sito del Ministero del Lavoro/cliclavoro.it).

Leggi tutto...
 
Legge di stabilità - Pacchetto Iva (reverse charge e split payment PDF Stampa E-mail

Nella Legge di Stabilità 2015 (legge n. 190/2014), sono state introdotte alcune misure di variazione del regime IVA come di seguito dettagliato.

Reverse charge esteso ad altri settori

Dal 1° gennaio 2015 il particolare meccanismo dell'inversione contabile (detto “reverse charge”) deve essere applicato anche a una nuova serie di operazioni riguardanti i settori edile, energetico e della grande distribuzione, ulteriori rispetto a quelle già elencate nei commi quinto e sesto dell'articolo 17 del Dpr n. 633/1972 (cessioni di oro da investimento, cessioni di materiale d'oro e di prodotti semilavorati con specifiche caratteristiche di purezza; prestazioni di servizi rese nel settore edile da subappaltatori; cessioni di fabbricati, per le quali il cedente ha espresso in atto l'opzione per l'imponibilità Iva; cessioni di cellulari; cessioni di personal computer e loro componenti e accessori; cessioni di materiali e prodotti lapidei) e nel comma settimo dell'articolo 74 dello stesso decreto (cessioni di rottami).

Ricordiamo che il sistema del reverse charge, derogando alla disciplina generale in materia di Iva, trasferisce gli obblighi di assolvimento dell'imposta dal cedente all'acquirente. Quest'ultimo, infatti, ricevuta dal fornitore la fattura senza applicazione dell'Iva e con l'indicazione che si tratta di un'operazione soggetta a inversione contabile, integra il documento, riportando l'aliquota e la relativa imposta, e lo annota sia nel registro delle vendite sia in quello degli acquisti.

Il meccanismo è stato ora esteso alle seguenti operazioni:

  • prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative a edifici
  • trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra (articolo 3 della direttiva 2003/87/Ce)
  • trasferimenti di altre unità che possono essere utilizzate dai gestori per conformarsi alla direttiva 2003/87/CE e di certificati relativi al gas e all'energia elettrica
  • cessioni di gas e di energia elettrica a un soggetto passivo rivenditore
  • cessioni di beni effettuate nei confronti di ipermercati, supermercati e discount alimentari
  • cessioni di bancali in legno (pallet) recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo.

Per le operazioni appartenenti al settore energetico, l'applicazione del reverse charge è prevista per quattro anni. Invece, per il settore della grande distribuzione, l'efficacia della disposizione è subordinata all'autorizzazione del Consiglio dell'Unione europea.

Attachments:
FileFile size
Download this file (UNCI_Marche_Prot_5_2015_IVA.pdf)UNCI_Marche_Prot_5_2015_IVA.pdf206 Kb
Leggi tutto...
 
UNCI MARCHE: CONVENZIONE CON EUROPA FINANZIA PDF Stampa E-mail

Agevolazioni, Bandi, Contributi Pubblici - Convenzione con “EUROPA Finanzia” Srl

Vi Informiamo che UNCI Marche ha sottoscritto una Convenzione con Europa Finanzia SRL che è una società operativa nel campo dei finanziamenti pubblici europei, nazionali e regionali, rivolti ad enti pubblici, ad imprese ed enti associativi di qualsiasi tipo.

Europa Finanzia è in grado di prestare servizi annessi e connessi a quello dei finanziamenti, compresa l’assistenza e la consulenza in materia tecnico-progettuale, strumentali allo sviluppo di progetti attraverso la finanza agevolata.

La convenzione in oggetto, tra i servizi offerti gratuitamente in favore delle Associate UNCI Marche prevede la ricerca di bandi e di finanziamenti, a livello provinciale, regionale, nazionale e comunitario e l’attività di assistenza e di consulenza nell’individuazione dei bandi e dei finanziamenti utili e strumentali alla realizzazione di progetti.

La convenzione, inoltre, prevede che l’attività prestata da Europa Finanzia si articolerà attraverso incontri e riunioni nella sede di UNCI Marche o presso le Cooperative associate nonché attraverso apposite informative (newsletter) relative alla pubblicazione di bandi e/o finanziamenti di interesse.

Per ulteriori informazioni potrete rivolgerVi a EUROPA FINANZIA Srl - Via Cluentina 26/H- 62100 PIEDIRIPA –MC- Mob.389 5787787- 389 5787788 oppure www.europafinanzia.com - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Skype: europa.finanzia .

 

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 18
Copyright © 2016 UNCI Marche. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Convenzioni UNCI Marche

logo_ef

EUROPA FINANZIA SRL

più informazioni

logosaev_

 

SAEV JESI

Convenzione Privacy

più informazioni

logoSDL1

SDL Centrostudi

Tutela Anomalie Bancarie

più informazioni

Sottoscrivi NEWS UNCI Marche

News UNCI Marche


Ricevi HTML?

Chi è online

 2 visitatori online

Notizie flash

Provincia di Macerata: due Avvisi per realizzazione di esperienze lavorative

BORSE LAVORO PER LA REALIZZAZIONE DI ESPERIENZE LAVORATIVE DA PARTE DI SOGGETTI RICONOSCIUTI DISABILI AI SENSI DELL'ART. 1 della L. 68/1999 - AVVISO PUBBLICO -ANNO 2012 (scad. 21.12.2012)

Avviso pubblico- Borse lavoro per soggetti diplomati appartenenti a categorie svantaggiate (scad. 21.12.2012).

 

Leggi tutto...
 
CIRCOLARE UNCI MARCHE - Marzo 2012

Emanata nuova circolare bandi UNCI-Marche su:

  1. Provincia di Ancona - "Borse lavoro";
  2. Regione Marche - "Prestito d'onore";
  3. Regione Marche - "Fondo di garanzia PMI";
  4. MISE - "Fondo Nazionale per l'Innovazione";
  5. Italia Lavoro - "Contibuti per contratti di apprendistato".
Leggi tutto...
 
Circolari UNCI Marche - Ottobre 2011

Emanate due Circolari UNCI Marche su:

  1. Provincia di Pesaro: avviso pubblico per la presentazione di borse di studio per la realizzazione di PROGETTI DI RICERCA;
  2. Cooperative Sociali e Soci Volontari: Sicurezza sui luoghi di lavoro (DECRETO 13 aprile 2011)
Leggi tutto...
 
Provincia di Pesaro: Avviso Borse di Studio (Scadenza:15.11.2011)

La Provincia di Pesaro e Urbino ha approvato un Avviso Pubblico per la presentazione di Borse di Studio per la realizzazione di PROGETTI DI RICERCA di innovazione tecnologica all’impresa a valere sull'Asse Capitale Umano del Fondo Sociale Europeo 2007/2013.
L’avviso pubblico finanzia borse di studio per la realizzazione di progetti di ricerca nell’area dell’innovazione tecnologica e del trasferimento tecnologico alle imprese, in raccordo con i sistemi dell’università e della ricerca.

 

Leggi tutto...
 
Indennità di mobilità/associazione in cooperativa - Circolare Ufficio Studi UNCI

Leggi tutto...
 
Bilanci 31.12.2010 - Ires Società Cooperative - Articolo Italia Oggi 18.04.2011
Leggi tutto...